Protesi fissa o mobile

Studio Dentistico dr. Paolo Papa | Medico Chirurgo Odontoiatra a Napoli: Protesi fissa o-mobile

Quando la condizione di salute della bocca di un paziente è tale da non permettere interventi di terapia conservativa, l’estrazione dei denti compromessi e l’installazione di una protesi fissa o mobile sono l’unica soluzione possibile. Nelle situazioni di edentulia, ovvero assenza di denti, questo intervento permette non soltanto di ripristinare la funzionalità dell’apparato oro-buccale, ma anche di porre riparo ad un inevitabile disagio avente a che fare con l’estetica. Si tratta, in sostanza, di sostituire i denti originali con elementi artificiali, creati ad hoc in laboratorio sulla base della dentatura del paziente.

Lo Studio Odontoiatrico Paolo Papa garantisce la costruzione e l’installazione di protesi fisse e mobili realizzate con materiali innovativi, anallergici e sicuri per la salute del paziente, generalmente resina, ceramica e zirconio. Nel nostro Studio Dentistico le protesi sono progettate nel pieno rispetto dei requisiti che esse devono rispettare. In primo luogo, infatti, la protesi fissa o mobile deve garantire il ripristino delle funzionalità della bocca, ovvero una corretta masticazione e adeguate funzioni articolari, nonché resistenza, dovendo reggere il peso del carico masticatorio e l’usura provocata nel tempo dai liquidi buccali; inoltre essa deve essere innocua, ovvero costruita con materiali totalmente atossici e senza angoli spigolosi potenzialmente dannosi per il paziente, ed esteticamente adatta al profilo facciale dell’individuo, dunque progettata in base alla forma naturale dei suoi denti.

A seconda dei casi clinici è possibile installare una protesi fissa, ovvero non rimovibile perché fissata agli elementi pilastro con la cementazione, oppure una protesi mobile, che il paziente può rimuovere per eseguire le normali pratiche di igiene orale. La protesi fissa può essere utilizzata laddove esistano un certo numero di denti non compromessi, stabili e non troppo distanti sui quali creare ponti fissi per l’aggancio della protesi stessa; tuttavia, grazie alle moderne tecniche di implantologia, oggi è possibile procedere all’installazione di protesi fisse anche in assenza di tale condizione, utilizzando viti in titanio che, inserite nell’osso mascellare o mandibolare, garantiscono pilastri artificiali che fungono da supporto per corone e ponti, nonostante l’inagibilità dei ponti naturali. Esistono tre tipi di protesi fissa che rispondono a tre diverse esigenze di cura del sorriso: la protesi fissa di sostituzione, realizzata per sostituire completamente la dentatura naturale compromessa; la protesi fissa di ricostruzione, che permette di ricostruire in laboratorio le parti anatomiche del dente asportato per evitare la sua completa distruzione e la protesi fissa di fissazione, utilizzata per bloccare e distribuire adeguatamente le forze masticatorie. La protesi mobile, invece, può essere parziale o totale: la prima è realizzata in presenza di denti naturali residui che possono fungere da aggancio ed è generalmente composta da una struttura metallica, che conferisce alla protesi mobile parziale la comune definizione di scheletrato.

AVVISOLe informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.