Terapia conservativa

Studio Dentistico dr. Paolo Papa | Medico Chirurgo Odontoiatra a Napoli: terapia conservativa

Le cure odontoiatriche mirano in primo luogo a preservare la struttura dentale originaria del paziente, per questo lo Studio Odontoiatrico Paolo Papa promuove la prevenzione suggerendo di adottare pratiche quotidiane di igiene dentale ed effettuare controlli odontoiatrici periodici. Il miglior modo per conservare il proprio sorriso è prendersene cura. Scoprire, grazie a controlli preventivi, un piccolo disagio dei Vostri denti, ci permette di giocare d’anticipo, ipotizzando il decorso ed intervenendo su quello che pare essere un piccolo fastidio ancora prima che si trasformi in una patologia.

Crediamo, infatti, che la professionalità del dentista stia nel salvaguardare la salute dentale del paziente: troppo spesso si tende a minimizzare i dolori dentali nel timore che, una visita odontoiatrica, costringa a subire estrazioni e installazioni di protesi, noi vogliamo sfatare questo mito. Ogni patologia ha un proprio decorso e, in molti casi, prima di giungere a valutare la soluzione più drastica è possibile intervenire con la cosiddetta terapia odontoiatrica conservativa. Questo tipo di terapia mira, in buona sostanza, a conservare intatta la bocca del paziente, attraverso delicate operazioni di cura, restauro e conservazione dei denti colpiti da carie, fratture ed altri eventi traumatici. Naturalmente, la metodologia conservativa risulta efficace se coadiuvata da corrette misure di profilassi ed igiene dentale, volte a prevenire un’eventuale ricomparsa delle lesioni precedenti.

Grazie a moderne tecniche e materiali di nuova generazione è possibile ripristinare la forma e la funzione originaria dei denti, ricostruendone i tessuti deteriorati attraverso una vera e propria opera di restauro. Superata l’amalgama d’argento, preferita a materiali in grado di garantire maggiore resistenza nel tempo e migliori risultati dal punto di vista dell’estetica, oggi le materie più utilizzate in tale branca dell’odontoiatria sono la resina composita ibrida, necessaria per praticare l’otturazione del dente, e la ceramica o ancora la resina per effettuare un diverso metodo di ricostruzione conservativa, l’intarsio.

Nel primo caso si procede ad asportare il tessuto compromesso, preparando una cavità nella quale lavorare il materiale d’otturazione. Questo intervento di restauro diretto, ovvero effettuato direttamente nella bocca del paziente, permette di pulire e disinfettare la cavità orale, eliminando il tessuto infetto e ricostruendo la sostanza dentale.

L’intarsio, invece, è una procedura di restauro indiretto e si rende necessario qualora lo stato di salute del dente sia tale da richiedere non soltanto un’esportazione dei tessuti infetti o deteriorati, ma anche una ricostruzione in laboratorio di parti di dente mancanti. Esse, sulla base di un modello ottenuto con un’impronta, sono posizionate e cementate nella bocca del paziente in una seduta successiva a quella di pulizia e disinfezione. L’intarsio parziale permette di ricostruire parti di dente mancanti, l’intarsio totale garantisce il ripristino della funzionalità del dente anche in situazioni più gravi, ovvero quando è necessario restaurare gran parte del dente stesso, includendo anche la corona; il prodotto ottenuto in laboratorio è in grado di sostituire anche la parte masticante del dente, favorendo il ripristino di ogni sua funzione.

Studio Dentistico dr. Paolo Papa | Medico Chirurgo Odontoiatra a Napoli: terapia conservativa e prevenzione

L’equipe dello Studio Medico Chirurgico Odontoiatrico Paolo Papa, oltre a garantire l’ausilio di materie prime sicure, esegue controlli scrupolosi prima di ogni intervento: valutiamo attentamente le condizioni di salute della Vostra bocca al fine stabilire la procedura più efficace ed efficiente. In alcuni casi, infatti, la terapia conservativa odontoiatrica può richiedere un trattamento endodontico, ovvero un lavoro all’interno del dente, per salvarlo dall’estrazione. Questa pratica è nota come devitalizzazione e si effettua quando la polpa del dente è danneggiata in maniera irreversibile.

La polpa è uno strato di tessuto molle che si trova al di sotto dello smalto e della dentina e contiene i vasi sanguigni, i nervi e il tessuto connettivo: essa si estende fino alla radice dei denti ed è fondamentale nel loro sviluppo; tuttavia, quando lo sviluppo giunge al termine, un dente maturo è in grado di sopravvivere anche senza la polpa, affidandosi ai tessuti circostanti già formati. Essa può, dunque, essere asportata se irreparabilmente infetta per tutelare la conservazione del dente malato. Con la devitalizzazione, infatti, si procede a rimuovere la polpa infetta dai canali dentari e a disinfettare l’interno del dente. Esso viene poi sigillato onde evitare nuove contaminazioni batteriche: il risultato sarà un dente ancora perfettamente funzionante, e guarito dalle infezioni.

Anche in questi casi, lo Studio Dentistico del Dott. Paolo Papa consiglia adeguate misure di profilassi e prevenzione per conservare, nel tempo, l’efficacia di tale intervento: anche dopo una devitalizzazione di successo, infatti, l’infezione precedente potrebbe ripresentarsi e richiedere ulteriore trattamento endodontico se si sviluppano nuovi processi cariosi.

AVVISOLe informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, per fornire alcuni servizi. Cliccando sul bottone "OK, accetto ne consentirai l'utilizzo. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi